Jack Welch: Destrutturare la propria carriera

Add a comment

Il Suicidio economico dell’Europa

di Paul Krugman. Sabato scorso il Times ha riferito su un fenomeno apparentemente in crescita in Europa: “il suicidio da crisi economica“, persone che perdono la vita per disperazione dovuta a disoccupazione e fallimento. E’ una storia straziante. Ma sono sicuro che non sono stato l’unico lettore, in particolare tra gli economisti, a chiedersi se la storia più grande non riguardi tanto i singoli individui quanto la determinazione apparente dei leaders Europei a un suicidio economico del continente nel suo complesso.

Add a comment

Italia sull’orlo del baratro

di Gennaro Malgieri
Più tasse, più disoccupati. A picco le vendite delle auto Fiat in Italia. L’Imu, la famigerata gabella sulla casa, nessuno sa come pagarla. La crisi economica sta diventando una fabbrica di suicidi: operai senza lavoro ed imprenditori costretti a chiudere le loro aziende si tolgono la vita a getto continuo. Un quadro che definirlo tragico è eufemistico.

Add a comment

Essere imprenditore *

di Joseph Alois Schumpeter
Se vogliamo afferrare il nocciolo della funzione dell’imprenditore, occorre fare una precisazione: definire quella che possiamo chiamare la gestione dell’industria, il management. Con questo termine s’intende la direzione tecnica, commerciale, organizzativa, rappresentativa, disciplinare delle aziende.
Essenziale in tutti i comparti, è il momento della formazione ed esecuzione della decisione, anche se quasi ogni imprenditore, a seconda della sua formazione, svolge anche un lavoro corrente di natura tecnica, giuridica, ecc.. Tuttavia non sta qui il nocciolo della questione, sebbene queste cose riempiano normalmente la vita quotidiana dell’imprenditore. (…)

Add a comment
TOP